mercoledì 17 dicembre 2014

Come ci si prenota

Come sapete la prenotazione è indispensabile per registrare poi gli esiti degli esami e per organizzare gli appelli.
Chi non frequenta, e perciò deve fare anche lo scritto, si deve prenotare alla "prova parziale". La prima è l'8 gennaio, un giorno diverso da quelli degli orali, mentre le altre si svolgono lo stesso giorno degli orali riservati ai frequentanti.
Tutti gli studenti che devono sostenere gli orali si dovranno prenotare alla "prova orale", in un elenco unico che riunisce frequentanti e non frequentanti: si tratta di un solo procedimento che si apre il primo giorno stabilito e si chiude con il secondo appuntamento. Chi frequenta si presenterà nella prima scadenza dell'appello (cioè il 9 gennaio, o il 22 gennaio, o il 19 febbraio). Invece chi non ha frequentato si presenterà nella seconda delle due date (cioè il 15 o il 19 gennaio, o il 24 febbraio), perché se ha dato lo scritto nello stesso appello dovrà aspettare che il suo compito sia corretto.
Attenzione: siccome per ogni appello c'è un solo verbale, chi non ha frequentato si deve prenotare cliccando sulla data del primo dei due colloqui (che è per i frequentanti), e cioè 1l 9 o il 22 gennaio o il 19 febbraio, però poi dovrà presentarsi nelle date riservate ai NON FREQUENTANTI.

lunedì 15 dicembre 2014

Le date dell'esame. Chi frequenta e chi non frequenta.

Ci sono modalità diverse per i frequentanti e i non frequentanti, perché chi ha frequentato avrà risposto a un certo numero di domande poste durante il corso, e quindi non dovrà fare la parte scritta.
Chi non ha frequentato invece sosterrà la prima parte dell'esame in forma scritta, presentandosi nelle date previste per rispondere a tre domande sulle prime 250 pagine del libro di Ennio Cortese sulla storia del diritto medievale. Una volta conseguito un voto su questa parte potrà sostenere la seconda parte, orale, in qualsiasi appello dell'anno accademico, fino a settembre.
Invece chi ha frequentato sosterrà direttamente l'orale, con le regole che ho indicato nel blog .
Quindi sono indicate date diverse per l'orale: per ogni appello la prima scadenza è per i frequentanti e la seconda per i non frequentanti, per darci il tempo di correggere i compiti. 
Per questo chi non ha frequentato non potrà fare scritto e orale nello stesso giorno, mentre è possibile farlo nello stesso appello (aspettando di aver avuto un voto sullo scritto).

giovedì 11 dicembre 2014

Domanda sul Contrattualismo

Ecco la domanda di oggi: dovete rispondere entro le 19,30 all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it indicando nome, cognome e numero di matricola.

Nella lezione di oggi abbiamo analizzato la lunga evoluzione della teoria del contrattualismo, che abbiamo visto nascere in età medievale, tenendo sempre a mente la presenza di tre elementi distinti ma profondamente legati tra loro: il pensiero giuridico, la teoria politica e gli eventi storici.


Ricordando la situazione politico-istituzionale dell'Inghilterra spiegate cosa siano per Thomas Hobbes i concetti di stato di natura e di pactum subiectionis.

Perché l'impostazione hobbesiana rappresenta un punto di rottura rispetto alla tradizione precedente?

venerdì 5 dicembre 2014

Domanda sull'umanesimo giuridico

Ecco la domanda: dovete inviare la risposta entro le 20,30 all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it indicando nome, cognome e numero di matricola.

Nelle ultime lezioni abbiamo parlato dell'Umanesimo giuridico e, soprattutto, ci siamo soffermati su un nuovo ed innovativo indirizzo della dottrina giuridica: la scuola culta. In maniera particolare abbiamo notato come sia cambiato l'analisi e l'approccio ai testi giuridici, come i giuristi inizino ad interessarsi ad aspetti e materie non stricto sensu giuridiche, come, di conseguenza, stiano cambiando sia la metodologia sia gli obiettivi della scienza giuridica.


Rispetto alla tradizione scolastica precedente quali sono le principali novità introdotte dai culti? 
Perché il loro metodo si adatta alla nuova posizione centrale assunta dagli Stati nazionali in Europa?

Orario di ricevimento di Martedì 9


Questa settimana la Dott.ssa Cerrito riceverà gli studenti Martedì 9 Dicembre dalle 12,00 alle 13,00 nella stanza del Prof. Conte (n. 232 al II piano).

mercoledì 3 dicembre 2014

Confermiamo Venerdì alle 20,00!

Purtroppo un appuntamento che metta d'accordo cento persone è impossibile. Manteniamo l'orario che avevo fissato: venerdì alle otto.

lunedì 1 dicembre 2014

Calendario della settimana e nona domanda

Questa settimana dovrò partire giovedì pomeriggio per due incontri di ricerca all'estero e tornerò mercoledì. Quindi non potrò fare lezione né venerdì né mercoledì prossimo, e non vorrei farmi sostituire perché seguo un certo filo del discorso e non è utile interromperlo.
Siccome nelle ultime settimane ho pubblicato le domande sempre di mercoledì o giovedì, questa settimana la pubblicherò di venerdì alle 20,00. Riguarderà gli ultimi temi trattati.

domenica 30 novembre 2014

Usare bene internet

Nelle loro risposte, alcuni studenti copiano pezzi di testo trovati su internet. Si tratta di una pratica sbagliata che porta alla moltiplicazione degli errori, perché - come ho già scritto - si deve ricorrere a informazioni che si trovano nella rete non per trovare risposte già fatte alle domande, ma per verificare informazioni di cui non si è certi.
D'altra parte, anche questo uso più consapevole della rete può essere pericoloso, perché può portare a commettere errori pur nell'intento di essere più precisi nelle risposte. Quattro studenti piuttosto bravi, ad esempio, hanno attribuito a Mosè un cognome che non compare nel manuale, e lo hanno chiamato Mosè del Brolo. Bravi ad aver cercato. Però purtroppo in rete si trovano anche testi vecchi e superati: fino a una quarantina d'anni fa si credeva che il Mosè, citato dai glossatori come autore della nostra teoria dell'attribuzione di diritti agli edifici sacri, fosse il più noto Mosè del Brolo, erudito conoscitore del greco. Così si legge nella vecchia voce della Treccani degli anni Trenta. Poi si è scoperto che non erano la stessa persona, come potete vedere dalla voce più recente del Dizionario Biografico Treccani.
Dunque fate attenzione con internet. Innanzitutto non lo usate come scorciatoia per non dare una risposta vostra. E poi imparate a distinguere l'origine delle informazioni che trovate. Non smettete di usarlo, perché sarebbe assurdo, ma imparate a usarlo bene.

giovedì 27 novembre 2014

Ecco l'ottava domanda!

Dovete rispondere entro le 19,30 all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it indicando nome e numero di matricola.

Nelle ultime lezioni abbiamo più volte evidenziato quanto la scienza giuridica non solo abbia influito nella vita delle città ma abbia anche trasformato e creato istituti giuridici che ebbero grande fortuna. In particolare abbiamo assistito alla nascita di alcune tesi che hanno contribuito alla formazione dell’odierna teoria della persona giuridica: il parere del dotto Mosè esposto nel 1143 a Venezia, la teoria della persona ficta di Sinibaldo Fieschi ed infine la teoria della persona rapraesentata di Jacques de Revigny.

In cosa consistono le teorie esposte da queste tre personalità?

giovedì 20 novembre 2014

Valutazione della didattica

Quest'anno i questionari di valutazione dei corsi non saranno distribuiti, perché gli studenti sono chiamati a compilarli on line. Li troveranno nell'area informatica riservata agli studenti (credo). E' importante compilarli perché la prenotazione all'esame, da cui dipende la possibilità di registrazione nel verbale, è subordinata alla compilazione del questionario.

mercoledì 19 novembre 2014

Settima domanda

Ecco la settima domanda. Dovete rispondere entro le 20,30 all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it indicando nome e numero di matricola.


Nella lezione di oggi abbiamo conosciuto la figura di un giurista molto importante perché capace di fare da trait d'union tra il mondo della scuola di Bologna e quello delle "scuole minori": Pillio da Medicina.
Tra i molti meriti che Pillio ebbe vi è sicuramente quello di aver studiato, glossato ed infine introdotto, tra le materie di insegnamento, i Libri feudorum
In cosa consiste la sua teoria del "dominio diviso"?
A quali sollecitazioni sociali rispondeva la teoria? Quale è stata la sua fortuna nei secoli seguenti?