giovedì 20 novembre 2014

Valutazione della didattica

Quest'anno i questionari di valutazione dei corsi non saranno distribuiti, perché gli studenti sono chiamati a compilarli on line. Li troveranno nell'area informatica riservata agli studenti (credo). E' importante compilarli perché la prenotazione all'esame, da cui dipende la possibilità di registrazione nel verbale, è subordinata alla compilazione del questionario.

mercoledì 19 novembre 2014

Settima domanda

Ecco la settima domanda. Dovete rispondere entro le 20,30 all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it indicando nome e numero di matricola.


Nella lezione di oggi abbiamo conosciuto la figura di un giurista molto importante perché capace di fare da trait d'union tra il mondo della scuola di Bologna e quello delle "scuole minori": Pillio da Medicina.
Tra i molti meriti che Pillio ebbe vi è sicuramente quello di aver studiato, glossato ed infine introdotto, tra le materie di insegnamento, i Libri feudorum
In cosa consiste la sua teoria del "dominio diviso"?
A quali sollecitazioni sociali rispondeva la teoria? Quale è stata la sua fortuna nei secoli seguenti?

venerdì 14 novembre 2014

Le modalità di esame per i frequentanti

Quest'anno chi frequenta le lezioni ha la possibilità di rispondere ad alcune domande che sono poste una volta alla settimana e prevedono una risposta entro mezz'ora ad un indirizzo email dell'Università.
Il sistema vuol indurre gli studenti a studiare costantemente durante il corso di lezioni, e consente al docente di valutarne la qualità di apprendimento.
Per gli studenti che hanno seguito questa procedura non sarà necessario sostenere la parte scritta dell'esame, come si richiede agli studenti non frequentanti. Accederanno direttamente all'appello per l'esame orale, al termine del quale conseguiranno un voto che sarà registrato nel verbale elettronico.
Per accedere a questa modalità d'esame per frequentanti si dovrà aver risposto con voto sufficiente ad almeno tre delle domande poste durante il corso. L'esame orale si svolgerà in modo diverso a seconda del numero di domande alle quali si sarà risposto.

Gli studenti che avranno risposto a 3 domande non dovranno sostenere la prova scritta, e saranno interrogati sulle parti di programma sulle quali non hanno risposto. Il voto finale terrà conto dei voti conseguiti nelle risposte inviate.

Gli studenti che avranno risposto a 4, 5 o 6 domande non dovranno sostenere la prova scritta, e saranno interrogati sulle parti di programma sulle quali non hanno risposto. La media dei voti conseguiti durante il corso non terrà conto del voto più basso (che potrà essere "scartato")

Gli studenti che avranno risposto a un numero di domande superiore a 6 (da 7 in su) sosterranno un breve colloquio su un argomento a piacere, scelto fra quelli che non sono stati oggetto delle loro risposte. Dalla media dei voti conseguiti nelle risposte alle domande durante il corso potranno scartare i due voti più bassi. Il voto finale terrà conto della media conseguita e dell'esame orale.

Per risposta alle domande si intende soltanto la risposta che ha conseguito una votazione sufficiente.

giovedì 13 novembre 2014

Sesta domanda: la scienza giuridica e la società comunale

Dovete rispondere all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it entro le 19,30. Ricordatevi di indicare nome e numero di matricola.

Nella lezione di oggi abbiamo iniziato a vedere quali fossero i metodi di studio utilizzati nelle scuole e soprattutto quale influenza giuristi e produzione scientifica avessero nel mondo della pratica del diritto.
Quali sono le caratteristiche particolari delle opere prodotte nelle "scuole minori"? In quale prospettiva viene affrontato il tema del processo? Quale rapporto fra scienza e pratica del diritto emerge dalla lettura di queste opere?

lunedì 10 novembre 2014

Dopo cinque domande

Abbiamo corretto le quasi 100 risposte alla quinta domanda che sono arrivate entro le 20,30.
Ci vuole un certo tempo a correggerle tutte, con doppia lettura come facciamo. Ho osservato una aumento del numero delle risposte, al quale però non corrisponde un aumento della qualità. Nonostante i miei ripetuti richiami in aula, moltissimi continuano ad affidarsi esclusivamente ai propri appunti, senza controllare neanche se hanno scritto in modo corretto i nomi che io ho pronunciato a lezione: così si producono effetti comici, con fantasiose storpiature.
Altri non rinunciano a fare taglia e incolla da internet: forse perché non di fidano della propria capacità di espressione scritta. Ma copiare da internet non serve: serve leggere su internet per risolvere alcuni dubbi, che però devono sorgere dal vostro sforzo di scrivere una risposta sensata alla domanda.
Un gruppo di studenti però migliora da una risposta all'altra, manifesta un certo impegno e sembra approfittare di questa opportunità.
Mi pare ovvio che questo metodo preveda da parte degli studenti una certa lealtà: vi sto chiedendo un impegno intellettuale durante questo corso, e non soltanto trenta minuti alla settimana per cercare di raccogliere qualche sufficienza. Non copiate, non fatevi passare appunti altrui, leggete il manuale, se non avete capito alcune cose chiedete ai docenti oppure confrontatevi fra voi.
Buon lavoro

venerdì 7 novembre 2014

La domanda sulla lezione del 7 Novembre

Ecco la domanda.
Dovete inviare la risposta entro le 20,30 all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it
Evitate di copiare parola per parola, di fare taglia e incolla, di riprendere appunti altrui: dovete imparare a pensare e a scrivere da soli.


Nella lezione di oggi abbiamo visto come, nei primi anni del XII secolo, la scienza giuridica si sia trasformata grazie soprattutto all'apporto di Irnerio e come questi sia riuscito a ricostruire il volto originario dei libri legales dimostrando di essere, come lo ha definito Ennio Cortese, “un filologo esperto del testo giustinianeo”.
Quali sono gli obiettivi ed il metodo di Irnerio?
Perché la ricostruzione del Corpus Iuris Civilis e il suo studio rappresentano una grande innovazione rispetto ai secoli precedenti?

lunedì 3 novembre 2014

Mercoledì non c'è lezione!!!

Il prossimo mercoledì devo prendere parte a un incontro con i colleghi di scienze su un progetto di Ateneo che ho impostato io. Non posso mancare, e quindi devo saltare la lezione e la domanda. La domanda sarà fatta giovedì o venerdì.

giovedì 30 ottobre 2014

Domanda sulla riemersione del Digesto

Ecco la domanda.
Dovete rispondere all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it entro le 19.30

Nella lezione di oggi abbiamo visto come dopo l'anno Mille, tanto in àmbito ecclesiastico quanto laico, si assista alla ricomparsa del Digesto di Giustiniano.

Quali sono le due fonti principali che testimoniano la riemersione del Digesto? A quali esigenze si ricollega l'una e a quali l'altra?

venerdì 24 ottobre 2014

Domanda sul capitolo 9!

Scusate il ritardo: traffico!

Ecco la domanda. Dovete rispondere all'indirizzo storiadiritto.conte@uniroma3.it entro le 20,45

Nella lezione di oggi, parlando dei documenti privati dell'alto Medioevo, abbiamo incontrato una nuova figura giuridica diversa sia dalla possessio sia dal dominium: la vestitura o Gewere.

Quali sono le sue caratteristiche? In quale maniera la Gewere riusciva a garantire il godimento di un diritto e la sua tutela? Quali sono le interpretazioni che ne ha dato la storiografia giuridica?

mercoledì 22 ottobre 2014

Domani non c'è lezione

Domani, giovedì 23 Ottobre 2014, la lezione non si terrà. Ho un impegno e non sono riuscito a farmi sostituire.